Come LEGO ha prodotto un ritorno del 600% sul costo degli ADV su Facebook

Anche LEGO si è dotato di un chatbot che serve a vendere e convertire, si va bene fare marketing, ma arriva un momento in cui vuoi vendere e convertire in automatico, ecco come ha fatto LEGO.

Si parliamo proprio di LEGO il famoso produttore dei mattoncini colorati, gioia e delizia dei piccoli (e dei meno piccoli) che continuano ad appassionare intere generazioni.

Vuoi sapere come LEGO ha deciso di incrementare le vendite e allo stesso tempo ridurre il costo di conversione di un singolo lead? beh con un chatbot ovviamente.
Lo scopo di LEGO era quello di creare una sorta di configuratore, un sistema che aiutasse l’utente: molto spesso infatti quando si vuole fare un regalo ci si riduce all’ultimo giorno o quasi alla festa di compleanno per ricordarsi di non avere ancora pensato a nulla da regalare… come fare allora? spesso le idee mancano, ecco allora che serve un assistente in grado di guidare l’utente nella scelta del regalo giusto, e portarti poi fino al suo acquisto e alla consegna del prodotto.

La scelta diventa quindi se aprire un intero reparto di assistenza ai clienti tramite chat o un altro sistema veloce e vicino al potenziale cliente, oppure usare la tecnologia e creare un sistema che in automatico svolga le attività di marketing in autonomia.

Cosa pensi che abbia scelto LEGO? Quale scelta faresti tu se volessi aumentare le vendite senza far esplodere i costi di gestione?

LEGO si è affidata alla creazione di un CHATBOT, un sistema automatico che puoi vedere qui (in inglese): https://www.messenger.com/t/LEGO

Come funziona il CHATBOT della LEGO?

Ralph, così si chiama il chatbot, ti dà il benvenuto e si presenta, e inizia chiedendoti alcune informaizoni come il paese di appartenenza, l’età di chi deve riceve il regalo e il budget di spesa. Ecco Ralph mentre ti saluta:

Una volta avuto i tuoi parametri Ralph ti permettere di scegliere il tipo di prodotto che ti interessa in base a dei temi, ad esempio avventura, viaggi, città ecc, e ti propone delle confezioni o dei prodotti che ti potrebbero piacere.

All’utente poi guardare immagini e descrizioni dei prodotti, e una volta trovato il regalo giusto si può aggiungere il prodotto al carrello e completare l’acquisto.

Risultati del CHATBOT della LEGO

I chatbot della LEGO è disponibile in UK, Stati Uniti, Francia, Polonia e Germania.

Per accedere al chatbot e farlo conoscere è stata usata una campagnia Facebook di tipo Click-to-Messenger, che permette di portare il visitatore che clicca sull’annuncio a pagamento direttamente sul bot.

In alcuni di questi paesi dove il chatbot è disponibile LEGO ha registrato un ritorno di 6 volte (600%) rispetto alla spesa per le campagne pubblicitarie. Inoltre il chatbot ha aiutato a ridurre i costi per conversione del 31%, rispetto ad altre azioni pubblicitarie.

Cosa vuol dire questo? la campagna ha fatto conoscere il chatbot, che è piaciuto ed è stato usato dai clienti, senza avere necessità di maggiore personale o altri investimenti in infrastrutture.

Cosa avrebbe potuto fare meglio? Il processo di acquisto avviene direttamente sul sito della LEGO, quindi il visitatore si vede trasportato sul sito, dove potenzialmente può essere distratto, può non gradire il dover concludere l’acquisto su un formato di pagina diverso ecc. Poteva essere più efficace far pagare direttamente il cliente all’interno del CHATBOT, funziona assolutamente disponibile, e poi rimandare il nuovo cliente ad una pagina, anche esterna, per compilare i dati riguardo ricevuta/fattura, spedizione ecc.

Hai letto qualcosa di interessante qui? condividi questo contenuto
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
SocialEngage